Detrazione 110% e Bonus Facciate, Cessione del Credito e Sconto in Fattura

Tra le novità in arrivo dal Governo, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Riccardo Fraccaro, annuncia che sono previsti anche importanti aggiornamenti per il mondo dell’edilizia.

Si tratta, in particolare di un Decreto dedicato alle Detrazioni del 110% spettanti agli interventi di Riqualificazione Energetica (tra questi rientrano ad esempio interventi su accumulatori, isolamento delle pareti, impianti di riscaldamento a pavimento, infissi ecc…), riduzione del Rischio Sismico, installazione di Impianti Fotovoltaici e probabilmente anche interventi di Recupero o Restauro della Facciata esterna di edifici.

Si sta pensando, infatti, di inserire all’interno di questa nuova Detrazione, anche l’incentivo previsto da inizio anno per le facciate degli edifici, ma solo se farà parte di un progetto più complessivo finalizzato a rendere lo stabile più sostenibile.

Se il Decreto entrerà ufficialmente in vigore come sembrerebbe, le famiglie avranno l’opportunità di detrarre dalle tasse degli anni successivi all’investimento, un ammontare superiore alla spesa sostenuta.

Ma non è tutto!

Novità anche per quanto riguarda la Cessione del Credito: cedibilità senza limiti e anche alle banche.

Si è deciso di dare priorità all’edilizia perché viene considerato il settore con il più alto effetto moltiplicativo, ma che allo stesso tempo, necessità di un orientamento alla sostenibilità. Sono due le fondamentali esigenze da unire. Da una parte si vuole incrementare la domanda per facilitare la ripresa resa estremamente necessaria dall’ emergenza economica del Coronavirus. Dall’altra è sempre presente il tema della sostenibilità considerando che gli investimenti in green economy sono anche quelli che danno maggiore occupazione.

Che sia proprio l’edilizia il settore che permetterà la rinascita? Questo lo vedremo e soprattutto nessuno di noi può saperlo. Per ora limitiamoci ad informarci nella maniera più corretta e giusta possibile. Riduciamo le Fake News che anche nel nostro mondo sono così tanto diffuse…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *